Lastre ACRIDITE

Acridite1

Le lastre acriliche ACRIDITE sono ottenute per colata da monomeri puri di sintesi. Il materiale plastico ACRIDITE è denominato PMMA ( polimetilmetacrilato ).

ACRIDITE è un vetro acrilico trasparente perfettamente incolore ma viene realizzato anche in ampia gamma colorata. Le lastre sono protette dalla radiazione UltraVioletta e resistono per vari decenni all’ esposizione esterna rimanendo inalterate alla luce e alle intemperie.

Le lastre acriliche sono molto resistenti alla rottura consentendo la costruzione di vetrate infrangibili, infatti la resistenza agli urti supera di 1,5 volte quella del vetro temprato tradizionale. Il vetro acrilico è un materiale resistente e leggero con peso di circa la metà rispetto al vetro tradizionale. La trasmissione luminosa e la nitidezza sono superiori al vetro ed anche a molte altre materie plastiche. Le lastre acriliche isolano termicamente più del vetro ed hanno anche potere insonorizzante.

La gamma ACRIDITE consiste in lastre acriliche piane di vari formati rettangolari con spessori da 2 mm a 30 mm con superfici protette da un film di polietilene facilmente asportabile.

Le lastre ACRIDITE bruciano senza rilasciare fumo denso e gas tossici ( classe di infiammabilità EURO ” E ” ).

ACRIDITE è materiale che consente il mantenimento igienico con ridotto attecchimento di germi, di batteri e di muffe, non assorbe l’umidità, è materiale adatto al contatto indiretto con gli alimenti ed essendo un prodotto macromolecolare derivante da processo di polimerizzazione, si prevede un minimo rischio di rilascio negli alimenti, tuttavia la compatibilità alimentare è soggetta per normativa a test specifici in relazione agli impieghi in uso previsti.

La pulizia delle lastre va eseguita sempre a freddo con panno morbido non abrasivo per strofinamento leggero usando preferibilmente detergenti acquosi antistatici.

Il vetro acrilico ACRIDITE si lavora con molteplici sistemi, è tagliabile al laser, è modellabile a caldo, si può serigrafare ed incollare.

ACRIDITE non contiene metalli pesanti quali piombo, mercurio, cromo e cadmio, non contiene sostanze nocive quali alogeni, bromurati, fosforo, formaldeide, ftalati e plastificanti in genere.

Il vetro acrilico può essere smaltito nei centri di raccolta rifiuti ma può essere anche completamente riciclato conferendolo a ditte autorizzate.